Blog Standard

The Altermodern failure

In Radicant, published in 2009, the French art critic Nicolas Bourriaud tries to construct an essayistic path aimed at identifying the new cultural routes that characterize the new millennium, putting it as a response to the current practices of globalizing capital and finding a possible solution in the practices implemented by some contemporary artists. In it he introduces the term Altermodern, indicating the current historical period, whose assumptions date back to the nineties of the previous century. As Bourriaud writes, […]

Il fallimento Altermoderno

Ne Il radicante, edito nel 2009, il critico d’arte francese Nicolas Bourriaud cerca di costruire un percorso saggistico volto all’individuazione delle nuove rotte culturali che caratterizzano il nuovo millennio, ponendolo come risposta alle attuali pratiche del capitale globalizzante e trovando una possibile soluzione nelle pratiche messe in atto da alcuni artisti contemporanei. In esso introduce il termine Altermoderno, a indicazione dell’attuale periodo storico, i cui presupposti risalgono agli anni Novanta del secolo precedente. Come scrive Bourriaud il prefisso ‘alter’ pone […]

Assault on the impalpable (Oops, that’s embarrassing. Get out of the configuration)

I’ve been listening to music since I was a child, I’m not in any way a technician of the subject, my listenings are purely dictated by instinct and sensitivity. Certainly my way of discovering music, compared to the past, has changed considerably, I belong to that generation that grew up with vinyl, who discovered new musical things through radio, magazines and random purchases. I’m talking about the 70s and 80s mostly and part of the 90s. Since my desire to […]

Assalto all’impalpabile (Ops, è imbarazzante. Esci dalla configurazione)

Ascolto musica sin da bambino, non sono in alcun modo un tecnico della materia, i miei ascolti sono puramente dettai dall’istinto e dalla mia sensibilità. Certamente il mio modo di scoprire la musica, rispetto a un tempo, è notevolmente cambiato, appartengo a quella generazione cresciuta con i vinili, che scopriva nuove cose musicali tramite radio, riviste e acquisti casuali. Sto parlando degli anni settanta-ottanta soprattutto e parte dei novanta. Non essendosi sopita la mia voglia di ascoltare sempre nuove cose, […]

Vacuity of the “artist”

Andy Warhol, Brillo Box (Soap Pads). 1964, MoMA   It has happened to me several times, and it will certainly have happened to you too, to run into someone to whom, asking him what work he does, with discouraging naivety, you heard “the artist” answer. Whenever this happens, as far as I am concerned, I feel deep embarrassment and pain for them and an overwhelming desire to run away from them. A self-declaration is therefore sufficient to give role and […]

Vacuità de l’”artista”

Andy Warhol, Brillo Box (Soap Pads). 1964, MoMA   Mi è più volte capitato, e sarà di certo accaduto anche a voi, d’imbattervi in qualcuno al quale, chiedendogli che lavoro svolge, con sconfortante ingenuità, vi siete sentiti rispondere “l’artista”. Ogni qualvolta ciò accade, per quanto mi concerne, provo per costoro profondo imbarazzo e pena e un irrefrenabile desiderio di scapparmene a gambe levate. È dunque sufficiente un’autodichiarazione a dare ruolo e significato alla propria esistenza, a porsi un poco più […]

The alphabetical roots of the illustration

Giovan Battista Zelotti, Allegory of Libra (particolre), Villa Emo in Fanzolo, dressing room of the grotesques, c. 1565.   When the dungeons (caves) of Nero’s Domus Aurea were found in Rome around 1480, the effect on the painters of the time, and Raphael in particular, was a harbinger of unstoppable changes for the future visual alphabet. Those caves had, in fact, wall decorations which combined arboreal and floral elements with animal or human presences, often giving rise to beings of […]

Le radici alfabetiche dell’illustrazione

Giovan Battista Zelotti, Allegoria della Bilancia (particolre), Villa Emo a Fanzolo, camerino delle grottesche, 1565 ca.   Quando furono rinvenuti a Roma attorno al 1480 i sotterranei (le grotte) della Domus Aurea di Nerone, l’effetto procurato sui pittori dell’epoca, e in particolare su Raffaello, fu foriero di mutamenti inarrestabili per il futuro alfabeto visivo. Quelle grotte presentavano, infatti, delle decorazioni parietali che coniugavano elementi arborei e floreali a presenze animali o umane, dando spesso origine a esseri dalla natura ibrida, […]

Provenance

Jean-Honoré Fragonard, Les hasards heureux de l’escarpolette (detail), 1767-68, Wallace Collection, London, photo Alonso de Mendoza   The provenance of an author’s language, from a previous tradition, is therefore part of the dynamics of normalization (a process whereby an innovative or exceptional phenomenon, over several decades, spreads in the popular imagination), although it does not deprive it of the research content that instead continues. He takes up a discourse that comes to him from afar. He discovers that he is […]

Provenienza

Jean-Honoré Fragonard, Les hasards heureux de l’escarpolette (dettaglio), 1767-68, Wallace Collection, Londra, foto Alonso de Mendoza   La provenienza del linguaggio di un autore, da una precedente tradizione, rientra nella dinamica della normalizzazione (processo per il quale un fenomeno innovativo o eccezionale, nel corso di alcuni decenni, si diffonde nell’immaginario popolare), seppure egli non la priva del contenuto di ricerca che invece prosegue. Egli riprende un discorso che gli giunge da lontano. Si scopre figlio di una discendenza alla quale […]